giovedì 30 luglio 2009

Gabriel, 10 anime per una vita





E finalmente Gabriel esce dal cassetto. Ne avevo già parlato un pò di tempo fa...ma adesso, anche in vista di una presentazione ufficiale a Lucca Comics e la stampa del numero Zero, è pronto a liberare i sogni e le speranze di 10 persone. Sì...Gabriel non è il classico eroe dei fumetti, altro non è che un uomo comune ricoverato in ospedale in stato di coma irreversibile. Scopre però, in questo stato, di poter lasciare il suo corpo fisico ed entrare nel "piano astrale" di persone allo scopo di aprire i loro cassetti interiori dei sogni, dei desideri e dei progetti incompiuti. Cassetti bloccati da Larve astrali. Solo riuscendo ad aprire 10 di questi cassetti avrà la possibilità di risvegliarsi dal coma.
Ho utilizzato una tecnica particolare per me....per questo fumetto ho mescolato imamgini, foto, e disegni....il tutto in una commistione di stile forse anche troppo sperimentale....ma era proprio quello che volevo ottenere...la malinconia delle grandi città...gli spazi vuoti ed immensi...il chiaroscuro delle luci e delle ombre. Bhè..intanto posto la copertina (assolutamente provvisoria) e le prime tre pagine...man mano che saranno pronte le altre aggiornerò il numero Zero.
E spero che Gabriel raggiunga anche il vostro di cassetti.


8 commenti:

Francini&delPennino ha detto...

Innanzitutto grazie per essere passato dal blog ed aver lasciato un commento! ( anche se in qlc post addietro) se non avessi il vizio di scorrere nn me ne sarei accorto! :P
Fà piacere vedere qlc faccia nuova ogni tanto! :D

Noooo dai, io sono un fervido sostenitore del non uso della fotografia così palese in una tavola! ahahhaah!
:D
(Mio piccolo parere)

Però l'ultima vignetta con l'uomo seduto mi piace un sacco! Potrebbe venire fuori qualcosa di interessante a lavorarci sopra!

Un saluto!

Francillo

Federico Distefano ha detto...

Ciao!
La storia è interessante e originale!
:)
Se sei intenzionato ad usare delle foto, come sfondo, potresti amalgamarle meglio rendendole più vicine al tuo stile di disegno.
Ti do' una dritta che spero ti possa essere utile...
Io non ho ancora l'ultima versione di Photoshop e quindi, per trasformare le foto in un bianco e nero simile ad un disegno, adopero un programmino gratuito che si chiama "FastStone Image Viewer".
Una delle sue funzioni è proprio quella di trasformare una foto in bn, con dei comandi molto semplici.
Poi, giocando con la Soglia e la Gamma, possono diventare dei buoni compromessi per integrarsi con dei disegni.
Certo, usando Photoshop si può fare la stessa cosa e probabilmente meglio ma con qualche passaggio in più.
(sperimentare, sperimentare!)
:)
Ciao ciao!! ^^

P.S.= Per Francillo:
Guarda che Blogger ti permette di essere avvisato da una email, quando ci sono commenti nuovi ai tuoi post, anche se vecchissimi, senza bisogno di "scorrere"...
Vai su "Personalizza", "Impostazioni", "Commenti" e poi guarda cosa ti propone...
U__U

Icarus Crane ha detto...

Grazie ad entrambi dei commenti!!!
mi fa sempre piacere scambiare pareri con altri del settore.... in effetti è uno stile un pò estremo anche per me...ma l'idea è quella di utilizzare un mix di foto e disegni molto netto nelle fasi in cui gabriel è nel "Piano astrale"; mentre quando siamo nella realtà...ovvero...quando Vediamo gli eventi che riguardano Gabriel nel suo bel letto di ospedale...voglio utilizzare il fumetto classico...ovvero lapis, chine e inchiostri....l'idea è quella di dividere le due fasi della realtà in cui si dipana la vicenda....
Bhò...vediamo cosa ne viene fuori... :-)

Evilex ha detto...

Un concept davvero interessante. Per quelli che sono i miei gusti, ben vengano le foto e tutto quel che serve a fare un fumetto!
Per le poche cose che faccio "a solo" le uso in quantità industriale; è un mezzo che mi piace e in fin dei conti le foto non sono che un altro strumento al servizio della storia da narrare.

SILVIO ha detto...

Un tema facile il tuo HAHAHAHAHHA..
ma decisamente intrigante, son curioso di sapere come continua!
Buona fortuna per il tuo progetto!

Icarus Crane ha detto...

Facile? mica tanto....far combaciare tutte le 10 anime per un unico scopo è peggio che un puzzle da comporre..ma mi piace per questo...perchè si sviluppa man mano che lo porto avanti...proprio come doveva essere. Bhè..vediamo se l'esperimento riesce..

SILVIO ha detto...

Naturalmente facile l'ho inteso in modo sarcastico.
E' un tema molto bello, i personaggi di Karl & Klee prima di diventare fumetto sono nati per rappresentare le mie pulsioni, che come le tue anime, mano a mano che le vai a scoprire ti chiariscono l'integrità del progetto/personalità.
Davvero buona fortuna!

Icarus Crane ha detto...

haha certro...l'avevo capito :-)
bhè...speriamo....vorrei preparare il numero zero per il comics a Lucca...poi vedremo...anche se è un momentaccio per il nostro ambiente ...